La Burns Supper: una tradizione tutta scozzese!

0
1767

La Burns Supper è una curiosa ricorrenza che celebra la vita e le opere del poeta Robert Burns, vissuto in Scozia alla fine del ‘700 e conosciuto con il soprannome di “The Bard”, il Bardo.

Il 25 Gennaio, giorno natale del poeta, è conosciuto anche come “Robert Burns Day” ed è l’occasione ideale per organizzare la Burns Supper (“Cena di Burns”).

Esistono delle fasi ben definite per celebrare una “Burns Supper” davvero tradizionale.

Innanzitutto gli ospiti si radunano in sala da pranzo per una chiacchierata informale, dopodichè, una volta sistemati gli ospiti intorno alla tavola, il proprietario di casa (l’Host) prende la parola per un discorso di benvenuto, seguito da una piccola preghiera, la Selkir Grace

“Some hae meat and canna eat,

And some wad eat that want it;

But we hae meat, and we can eat,

And sae let the Lord be thankit.”

Giunge dunque il momento della cena vera e propria, che inizia con una tradizionale zuppa (come la Scotch Broth, a base di agnello). Dopo questo antipasto è il momento del piatto forte: l’immancabile Haggis!

Quando viene portato in tavola su un grande piatto di portata, talvolta accompagnato dal suono di una cornamusa, i commensali si alzano in piedi e qualcuno recita la celebre poesia di Burns “Address to a Haggis“.

Al termine della recitazione viene proposto un brindisi all’haggis, rigorosamente da farsi con un bicchiere di Scotch Whisky. L’haggis viene poi consumato solitamente con una crema di rape e patate (tatties).

Per concludere la cena viene servito un dessert, solitamente scozzese e… a base di whisky!

Un ospite si alza dunque per l’importante momento dell’Immortal Memory, durante il quale viene ricordato uno o più aspetti della vita del poeta, in un’atmosfera che può essere seria e solenne oppure informale a seconda delle occasioni.

Un ultimo brindisi viene dedicato alle donne che hanno preparato la cena: è il “Toast to the Lassies“, durante il quale una donna deve prendere la parola e replicare al precedente discorso.

Il proprietario di casa ringrazia i commensali e giunge il momento delle canzoni e di altre poesie, sempre tratte dalle opere di Burns. Una delle canzoni più famose proposte in queste occasioni è Parcel o’Rogues. E per chiudere la serata, si canta tutti insieme la canzone Auld Lang Syne.

Luca Cattaneo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *