Accento Scozzese: caratteristiche, pronuncia e differenze rispetto all’inglese

0
9027

Trasferirsi in Scozia può essere traumatico anche per gli anglofoni più eccellenti.

L’accento scozzese infatti si differenzia notevolmente da quello classico, britannico, che ci viene proposto da insegnanti e corsi di lingua.

La pronuncia delle parole e dei dittonghi varia inoltre in base alla regione della Scozia e allo status sociale dell’interlocutore.

Fonetica, lessico e grammatica delle Lowlands sono per esempio molto più influenzate dai refusi di gaelico scozzese rispetto a quelle delle Highlands.

Una premessa: distinguiamo l’inglese scozzese dal gaelico (lingua celtica completamente diversa dall’inglese ancora in uso in alcune zone di Scozia e Irlanda, in due varianti differenti) e dalla lingua scots (lingua di impostazione germanica largamente in uso in Scozia, considerabile un dialetto dell’inglese, a sua volta diviso in alcune varianti).

Quali sono le caratteristiche dell’accento scozzese e quali le differenze tra scozzese e inglese?

Innanzitutto lo scozzese è una lingua rotica. Con questo termine si intende definire una lingua nella quale tutte le “r” vengono pronunciate. In questo l’accento della Scozia è simile a quello di gran parte degli USA e dell’Irlanda, mentre differisce completamente dall’accento britannico e da quello di Boston che tendono ad attennuare o elidere la pronuncia della “r” e sono dunque “non rotici”.

Per questo motivo la pronuncia della “r” scozzese colpisce perché è forte, decisa, simile alla nostra!

Anche la “r” a fine parola, come in “door” o “poor”, si percepisce senza sforzo.

Un altra essenziale differenza tra inglese scozzese e inglese britannico sta nella fonetica di alcuni dittonghi.

Per esempio “ou”, che possiamo ritrovare in termini come “ground” o “about” non viene pronunciato aperto (“au”) come accadrebbe in Inghilterra ma in modo più stretto, nella lettura italiana simile a un “eu” con una “e” appena accennata.

Anche la “i” breve muta notevolmente. Per questo motivo parole come “rich” o “stick” vengono pronunciate con una “i” simile alla nostra “e” italiana.

Non è facile spiegare le differenze fonetiche in forma scritta, per questo motivo ecco qualche link ad alcuni video Youtube che potranno darvi un’idea più precisa di ciò a cui andrete incontro durante la vostra esperienza Scottish! 🙂

Il voice-coach Gareth Jameson spiega come fingere un accento scozzese

Il comico scozzese Frankie Boyle

Scena tratta dal film Trainspotting

Il giardiniere Willie dei Simpson

 

Luca Cattaneo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *